Storytelling: una storia che emoziona

COS’È LO STORYTELLING?

Lo storytelling, letteralmente raccontare una storia, nasce parallelamente alla storia della cultura umana.

Da sempre l’essere umano sente l’esigenza di trasmettere la propria identità culturale e di costruire e condividere un sistema di valori, simboli ed idee.

Oggi però l’obiettivo dello storyteller non è “soltanto” tramandare e condividere il sapere ma anche vendere una storia creata ad arte per chi la riceve.

Lo storytelling è un’attività collaborativa tra il narratore, artigiano del racconto, e il suo interlocutore. Obiettivo del narratore è quello di catturare l’attenzione dell’ascoltatore per rendere la comunicazione il più persuasiva possibile.

 

REGOLE PER UNO STORYTELLING DI SUCCESSO

È importante, per uno storytelling efficace, conoscere dettagliatamente l’oggetto del discorso e adeguare ad esso il tono e il carattere narrativo della storia.

Un altro elemento di rilievo è la struttura della storia che raccontiamo. Essa deve presentarsi chiara ed organica. Rispondendo alle five question (Who, Where, When, What e Why) è necessario che il lettore individui immediatamente il soggetto del racconto, il luogo, il lasso temporale ed i fattori che motivano lo svolgersi degli eventi narrati.

Ha un ruolo di rilievo anche la densità di dettagli che permettono al lettore di immaginare la storia ed immergersi totalmente in ciò che viene descritto attingendo alla propria componente emotiva e al ricordo al quale la storia rimanda.

Ultimo accorgimento necessario è quello di non affermare direttamente ciò che si vuole esprimere ma lasciare all’audience libera interpretazione del messaggio.

 

AMBITI DI APPLICAZIONE

I contesti in cui può essere sfruttato lo storytelling sono tutti quelli in cui l’obiettivo primario è veicolare un particolare contenuto in modo efficace.

Uno degli ambiti nel quale lo storytelling risulta maggiormente significativo, in linea con lo sviluppo sempre più massiccio della disciplina del marketing, è quello aziendale.

Attraverso l’arte dello storytelling raccontiamo eventi reali o di fantasia con parole, immagini e suoni. Ciò che rende un contenuto accattivante è la componente emotiva che lo caratterizza.

Al fine di ottenere tale connotazione emotiva è necessario che il narratore-attore interpreti con forte espressività la storia che sta raccontando.

Il modo in cui vengono raccontate le storie ha un ruolo centrale. Un esempio di ciò è il visual storytelling utilizzato da grandi colossi come Ikea che cercano di catturare l’immaginazione dei loro ascoltatori grazie  alla carica emotiva trasmessa da immagini di vita quotidiana nelle quali potersi immedesimare con facilità.

 

“Le grandi storie succedono a chi sa raccontarle”. (Ira Glas)

 

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.

CHIAMA ORA
+
Chiamami!